In caso di necessità, le lezioni della Scuola di Teologia si tengono a distanza.

Usiamo la piattaforma Jitsi.

Una volta fatto clic sul collegamento alla stanza delle lezioni, siete alla «porta». Il nome Profetismo è dovuto al fatto che abbiamo aperto la stanza per la prima volta appunto per tale corso, ma questa stanza è per tutti i corsi. Vi si presenta questa finestra (queste che seguono sono solo immagini, è inutile fare clic sopra di esse):

Jporta

Nel campo bianco inserite il vostro nome (e cognome, volendo).

Clic su Join meeting = entra nella riunione.

Nota: A Differenza di altre piattaforme, che danno un link diverso per ogni riunione, questo è unico e rimane sempre valido: dà l'accesso a una "stanza" virtuale che rimane sempre disponibile, nella quale basta entrare quando c'è una riunione.

Una volta nella stanza, portando il mouse nella parte bassa dello schermo, compaiono i comandi.

Quelli più importanti sono quelli al centro:

JComcentro

Il bottone rosso centrale serve per uscire dalla conversazione.

Il bottone a sinistra attiva e disattiva il microfono. NOTA: quando parla l'insegnante, tutti gli altri devono tenere il microfono disattivato, per evitare disturbi audio.

Il bottone a destra attiva e disattiva la telecamera. Con la telecamera disattivata rimanete presenti nella stanza ma tutti gli altri non vedono la vostra immagine, soltanto le vostre iniziali. NOTA: in caso di banda (=la quantità di dati che sono trasferiti attraverso la connessione) scarsa, per salvaguardare al meglio la fluidità dell'audio, occorre che tutti - eccetto l'insegnante - disattivino il video. Normalmente, tuttavia, si tenga la telecamera aperta.

Ecco i comandi in basso a sinistra:

JComsx

«Chat» apre (e chiude) la finestra della chat testuale, con la quale si possono scambiare brevi frasi con gli altri partecipanti, senza disturbare chi parla.

Ecco i comandi in basso a destra:

JComdx

I tre pallini in verticale aprono un menù con diverse opzioni, tra le quali le più degne di nota sono quelle evidenziate dal rettangolo rosso:

jitsimenu

1. Manage video quality: si può scegliere la qualità del video. Per risparmiare banda, se non si ha necessità di leggere qualcosa che viene mostrato, è bene far scorrere il cursore su «qualità bassa».

2. Start recording (inizia a registrare): si può registrare la lezione. NOTA: si deve chiedere il permesso all'insegnante. Può farlo soltanto una persona, che si suppone sappia destreggiarsi bene con il computer. La registrazione viene salvata su Dropbox (occorre avere un account) dove viene tenuta finché lo spazio a disposizione lo permette, dopodiché viene cancellata. Chi ha registrato mette a disposizione degli altri un collegamento mediante il quale ognuno può scaricare sul proprio computer la registrazione.

3. Settings (impostazioni): sono varie. Facendo clic su «profilo» si può tra l'altro inserire o cambiare il nome con cui si compare nella stanza.

L'icona dei quattro quadretti cambia il modo in cui vengono visualizzati i partecipanti («toggle view»).

Ecco l'elenco delle scorciatoie da tastiera, se uno le preferisce:

Corcia

Per uscire usare sempre il bottone rosso (con l'immagine del telefono) al centro: a questo punto siete fuori dalla stanza.


cornicetta


Altre informazioni si possono trovare in questo articolo.

Se si vuole usare Jitsi Meet sul telefonino o il tablet, qui oppure qui ci sono i link per scaricare la app, da App Store (iPhone, iPad) oppure Google Play (Android).
Anche senza app, si può sempre usare il programma di navigazione, usando lo stesso link dato sopra per accedere alla stanza.

Per chi usa l'app Jitsi sul telefonino: inserire il nome prima di entrare nella stanza. In alto a sinistra c'è l'icona del menù (tre righe orizzontali). Clic sopra, poi clic su "impostazioni", inserire il nome (e cognome) nel profilo (la mail non importa). Poi clic sulla freccia in alto a sinistra per tornare indietro. Inserire il nome della stanza, oppure clic sul nome della stanza, che compare tra i "recenti", e quindi entrare.